Le principali strategie di trading sul forex

Per riuscire ad avere successo nel mondo del trading forex ed ottenere risultati soddisfacenti nel breve periodo è necessario seguire specifiche strategie che siano in grado di diminuire l’inevitabile impatto dei cambiamenti classici del mercato finanziario. Scegliere la giusta strategia implicherà la necessità di valutare diversi fattori come la mole di tempo da poter dedicare all’attività di trader, la somma di denaro che si è disposti ad investire, le nostre abilità e la durata dell’investimento che può essere a brevissimo, a breve ed a medio o lungo termine.

Il trader che intende effettuare operazioni che si esauriscono nel giro di pochi minuti devono necessariamente attuare una strategia che tenga conto delle micro oscillazioni che operano sul mercato. In tal caso è opportuno fare ricorso a strumenti come una media mobile a 5 periodi ed un grafico a 5 minuti. Per riuscire ad ottenere guadagni profittevoli dalle piccole oscillazione che intercorrono nel giro di pochi minuti è necessario gestire solo valute come euro/dollaro o sterlina/dollaro. Nel breve periodo altre tipologie di valute procurerebbero profitti irrisori. La strategia maggiormente utilizzata dai trader di tutto il mondo (il Day Trading) prevede l’apertura di posizioni giornaliere. Per attuarla è necessario utilizzare grafici a 30 minuti ed una media mobile a 5 periodi. Per i trader più esperti che intendono attuare strategie a medio e lungo termine è preferibile impiegare un effetto leva da 10 a 30.

La strategia d’investimento che supera le 24 ore è quella più complessa da attuare perché richiede la valutazione di molteplici parametri e fattori. A prescindere dalle doti tecniche comunque, in tal caso è necessario possedere una buona dose d’intuito per prevedere l’andamento delle valute oltre che la possibilità di poter impegnare consistenti somme di denaro. Sotto il punto di vista economico la strategia a medio e lungo termine è quindi attuata solo dai grandi investitori.
Dopo queste doverose premesse cerchiamo di comprendere quali siano le principali strategie di trading sul forex, al momento più utilizzate dai trader di tutto il mondo:
La strategia del trading automatico prevede l’utilizzo di appositi software in grado facilitare le operazioni di calcolo ed analisi di un trader. I programmi di trading riescono ad elaborare una lunga serie di fattori e ad effettuare calcoli precisi e privi di errori. Inoltre sono estremamente comodi perché permettono di risparmiare molto tempo.

Al contrario di quanto possa sembrare, il trading automatico è consigliabile solo a trader esperti che conoscono a fondo il funzionamento del mercato del forex. Tuttavia esistono una lunga serie di software più semplici da utilizzare ed adatti a trader principianti e con meno esperienza nel settore. Anche con i programmi semplificati sono però richieste un minimo di competenze tecniche necessarie al settaggio del software con i corretti indicatori. Purtroppo nonostante l’impiego di un intelligenza artificiale che metta in pratica calcoli per nostro conto è in ogni caso richiesto un elevato grado di intuito e perspicacia, caratteristiche prettamente umane. I software di trading automatico sono quindi da considerare semplici ausili all’operato del trader e non un suo sostituto;
– Altra strategia molto praticata nel mondo del trading sul forex è quella del carry trade. Questa tecnica permette di guadagnare grazie alla differenza tra i tassi d’interesse di due differenti valute. I tassi d’interesse sono fissati dalle Banche Centrali.

Il trader, in questo caso, dovrà investire sulla valuta con il tasso d’interesse inferiore (valuta di funding) per poi spostare i fondi su una valuta con un tasso superiore ( valuta carry trade). Solitamente la valuta di funding maggiormente presa in considerazione è lo Yen. Da anni la Banca Centrale del Giappone sta attuando una politica dei tassi d’interesse che punta fortemente al ribasso. La strategia del carry trade richiede un’attenta analisi delle tendenze e del differenziale tra i tassi d’interesse e soprattutto l’investimento di ingenti somme di denaro;
– Lo Scalp trading o Scalping è una particolare tipologia di trading a breve e brevissimo termine. Si caratterizza per la contemporanea apertura di differenti operazioni che vengono chiuse anche nel giro di pochissimi minuti o secondi. Una simile metodologia richiede un impegno quotidiano e costante da dedicare al trading e la capacità di gestire decisioni rapide ed efficaci nel giro di brevissimo tempo.

Gli scalper ( nome con cui vengono indicati i trader che utilizzano la tecnica dello scalping) puntano ad aprire un gran numero di operazioni al giorno con investimenti non ingenti ma che sommati tra loro, a fine giornata, danno vita a guadagni interessanti. Per i trader principianti che si affacciano per la prima volta nel mondo del trading sul forex ecco alcune strategie semplici ed accessibili:
Le notifiche di trading indicano l’operazione esatta da svolgere in un dato momento, con la garanzia di ottenere una buona percentuale di profitto. Il successo dipende essenzialmente dalle abilità di chi si occupa di gestire le notifiche e le segnalazioni. Sono disponibili servizi di notifica gratuiti o a pagamenti;
– Altra tecnica che non richiede molte conoscenze specifiche e non implica ingenti rischi è quella dello swing trading che prevede l’uscita da un certo trend al primo accenno di oscillazione. I profitti previsti sono relativamente bassi;

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *